Indietro

Via al bando per la raccolta delle alghe in laguna

L'importo a base di gara è di 1.404.626,88 euro. La raccolta partirà il giorno successivo alla stipula del contratto e terminerà il 31 dicembre 2019

ORBETELLO — Via alla gara europea per la raccolta delle alghe sulla laguna di Orbetello.Il bando, che porta il titolo "Raccolta di biomasse algali e risospensione dei sedimenti, gestione dei sistemi di ricircolo idraulico per il biennio 2018/2019, comprese le manutenzioni di mezzi, impianti e attrezzature"e stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (GUCE) e il termine per la presentazione delle offerte è il 6 febbraio alle ore 13.

L'importo a base di gara è di 1.404.626,88 euro. La raccolta partirà il giorno successivo alla stipula del contratto e terminerà il 31 dicembre 2019.

L'aggiudicazione sarà effettuata secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, ovvero sarà individuata l'offerta nel miglior rapporto qualità/prezzo, poiché si chiede agli operatori economici di fornire il prezzo per il servizio e di produrre le offerte tecniche secondo i criteri espressi nel disciplinare di gara.

Nel Capitolato sono previste le seguenti attività: la risospensione dei sedimenti soffici superficiali combinata con l'attività di raccolta delle biomasse algali; la gestione del sistema di ricircolo forzato delle acque attraverso paratoie e sistemi di pompaggio; la gestione di due impianti di ossigenazione a servizio dell'area di Ansedonia; le manutenzioni, propedeutiche all'avvio del servizio ed in corso di esecuzione del servizio, relative ai natanti, alle attrezzature ed impiantistica per il ricircolo idraulico, agli impianti di ossigenzione.

Il servizio oggetto della gara, apprezzando i vantaggi nella gestione 2017, è stato organizzato comprendendo, oltre alla gestione del sistema di ricircolo idraulico e alle attività di raccolta e di risospensione, anche gli interventi di manutenzione sui natanti, sugli impianti e sulle attrezzature relative alle attività principali, così da evitare il ricorso a specifiche procedure di affidamento ogni volta sia necessario intervenire per guasti o avaria di parti meccaniche. Questa soluzione consente di risparmiare tempo nelle manutenzioni senza interrompere lo svolgimento delle attività principali.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it