Indietro

Recuperata un'altra ecoballa nel mare dell'Elba

L'ecoballa recuperata dal motopesca "Cesarina"

Una delle ecoballe disperse al largo dell'isola di Cerboli è stata recuperata davanti a Capoliveri. Corsa contro il tempo per recuperare le altre

CAPOLIVERI — Oggi un'altra ecoballa di combustibile solido secondario, probabilmente riconducibile al carico perso al largo di Cerboli dalla motonave Ivy nel 2015, è stata recuperata nel mare dell'isola d'Elba. Il recupero è stato effettuato dal motopesca piombinese Cesarina al largo di Punta Calamita, Capoliveri, ad una distanza dall'isola di Cerboli di circa 16 miglia.

A renderlo noto è il commissario straordinario del Governo, contrammiraglio Aurelio Caligiore, capo del Reparto ambientale marino del Corpo delle Capitanerie di porto, che è subito stato informato del ritrovamento ha coordinato le operazioni di recupero.

L'ecoballa con il supporto della Capitaneria di porto di Piombino è stata portata al porto di Piombino e da lì sarà poi smaltita in base a quanto previsto dalla legge.

Dalle immagini diffuse si può vedere che è necessario fare presto per il recupero anche delle restanti ecoballe ancora in mare, dato che più passa il tempo e più aumenta il rischio che le balle si sfaldino.

Il commissario Caligiore inoltre fa appello ancora una volta a tutti i pescherecci locali per fornire collaborazione per garantire la salvaguardia dell'ambiente marino e costiero.


Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it