Indietro

La musica degli Etruschi diventa un documentario

Si svolgerà venerdì 6 novembre alle 17 nel Palazzo dell'Abbondanza, la proiezione del documentario "La musica perduta degli Etruschi"

MASSA MARITTIMA — Interverranno l'etruscologa Simona Rafanelli direttore del Museo Isidoro Falchi di Vetulonia, Stefano Cocco Cantini sassofonista e direttore artistico del Grey Cat Jazz Festival e il regista del documentario Riccardo Bigicchi

Introdurrà la serata Roberta Pieraccioli coordinatore della Rete dei Musei di Maremma. 

Questo documentario racconta le novità che sono emerse negli studi tra musica e civiltà etrusca basate su materiali originali conservati in alcuni musei archeologici italiani, in particolare sugli strumenti a fiato del relitto di nave età arcaica del Campese, esposti con tutto il carico recuperato alla Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano, e sugli strumenti rinvenuti in una tomba più o meno coeva di Paestum. Il musicista Stefano Cantini e l’etruscologa Simona Rafanelli hanno effettuato una serie di ricerche e hanno esaminato e misurato dal vero gli strumenti antichi. Cantini ne ha curato la loro riproduzione fedele, lavorando sulle sonorità che quegli strumenti potevano esprimere. Dal lavoro, pubblicato in un libro curato dalla Rete museale ed edito da Effigi nel 2013, sono emerse interessantissime novità, che hanno ad esempio portato a cambiare la definizione degli antichi strumenti studiati: Cantini infatti ha scoperto, tra l’altro, che non si tratta di flauti ma di strumenti a fiato molto simili all’oboe. Dopo la proiezione è prevista anche una affascinante esibizione musicale di Stefano Cocco Santini con gli strumenti etruschi ricostruiti.

Il documentario è stato finanziato dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Grosseto e la realizzazione coordinata dal Centro di Rete dei Musei di Maremma, e affidata al Comune di Massa Marittima.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it