Indietro

Il Tar boccia l'autorizzazione per l'inceneritore

I giudici amministrativi hanno annullato l'autorizzazione concessa dalla Provincia di Grosseto per il riavvio dell'impianto di Scarlino

SCARLINO — L'inceneritore di Scarlino era stato bloccato dopo alcuni sforamenti dei livelli della diossina rilevati dall'Arpat nel 2013. 

Il 2 agosto dello stesso anno la Provincia di Grosseto avevo autorizzato il riavvio dell'impianto ma il provvedimento è stato impugnato davanti al Tar della Toscana dall'amministrazione comunale di Follonica. E i giudici amministrativi hanno dato ragione ai ricorrenti, annullando l'autorizzazione della Provincia.

La sentenza del Tar è stata accolta con soddisfazione dal sindaco Andrea Benini.

"Ancora una volta il tribunale amministrativo conferma le nostre preoccupazioni - ha detto il primo cittadino - La nostra opposizione non è mai stata ideologica  ma fondata nel merito di carenze, lacune, contraddizioni che i diversi livelli di giudizio hanno sempre confermato. Continueremo a impegnarci anche nel ricorso al Consiglio di Stato rispetto alle ultime autorizzazioni e a lavorare per costruire alternative concrete al modello inceneritore".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it