Indietro

"Ci vuole lo stato d'emergenza nazionale"

Per la costa non basta la Regione. A chiedere il coinvolgimento del Governo è il consigliere regionale Marcheschi dopo il sopralluogo a Piombino

PIOMBINO — Il consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) è arrivato a Piombino insieme alla 4° Commissione regionale Ambiente e Territorio per fare un sopralluogo nei luoghi colpiti dal maltempo. "In Maremma si è consumato un disastro"; ha commentato il consigliere regionale arrivato anche a Piombino.

"Le mareggiate hanno fatto scempio della costa e il vento ha abbattuto centinaia di alberi nelle pinete. Oltre ai programmi per contrastare l'erosione costiera, c'è bisogno di interventi straordinari d'urgenza per ripristinare l'agibilità ambientale e per garantire la prossima stagione balneare. - ha osservato Marcheschi - Gli operatori balneari hanno infatti subito un gravissimo danno economico. La Regione da sola non basta, il governatore Rossi chieda al Governo lo stato d'emergenza nazionale per la costa maremmana in particolare e in generale per le coste della Toscana". 

La Commissione nella giornata di venerdì 2 Novembre ha potuto constatare i danni subiti dai comuni della provincia di Grosseto e Livorno, come Orbetello, Castiglione della Pescaia, Punta Ala, Rosignano e Piombino. A Piombino al sopralluogo si è unito anche il consigliere comunale Francesco Ferrari. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it